In evidenza

SCARICA IL PDF

Il SUD consuma ogni anno 62 miliardi di euro di merci

prodotte al nord

Il 60 % del pil della lombardia nel decennio 1995-2005 e’ stato determinato dalle esportazioni verso il sud. Ogni giorno 20 milioni di noi compriamo inconsapevolmente decine di migliaia di articoli made in Padania.

Noi meridionali siamo lo strumento della ricchezza del nord.

La “Padania”, infatti, esporta all'estero solo 13 miliardi di euro di merce prodotta.

Vuoi cambiare questo stato di cose?

Vuoi rispondere concretamente alle offese leghiste? Vuoi costruire una nuova speranzaper la tua terra?

 

SOSTIENI LE IMPRESE MERIDIONALI

CONSUMA  PRODOTTI DEL SUD

Cosa potrai ottenere ?

Da un lato, la risposta piu’ forte agli interessi leghisti: colpire la fabbrica dei

loro profitti, dall’altro rimettere in moto la nostra economia


COMPRA PRODOTTI A KM SUD

 

Così facendo cresceranno le produzioni delle nostre aziende, che aumenteranno gli investimenti e soprattutto creeranno nuovi posti di lavoro e nuove opportunità di crescita professionale per i giovani. I nostri soldi, dunque, non finirebbero più nelle tasche padane. Basta con l’arricchimento di chi condanna i nostri figli alla fuga e all’emigrazione. Basta con tutte le umiliazioni che abbiamo conosciuto in questo secolo e mezzo di occupazione del mezzogiorno.

Cosa può  fare subito la classe politica meridionale?

Gli enti locali, dai Comuni alle Regioni, possono promuovere immediatamente una nuova cultura dell’acquisto, valorizzando i prodotti e i servizi delle aziende meridionali. La classe dirigente del Sud deve dire basta all’opera di rapina e colonizzazione del nostro territorio.

RIACCENDERE LA NOSTRA SPERANZA SI PUO'

Con un gesto semplice e concreto che si può fare quotidianamente e consapevolmente in ogni esercizio commerciale, acquistando  articoli prodotti dalle imprese meridionali. Soltanto così rivoluzioneremo il nostro sistema produttivo.

IL FUTURO DEL SUD

E’ NELLE TUE MANI


Campagna promossa da

web www.associazioneassud.it - email This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it